Comunicazioni

Sembra ieri

Sono trascorsi cinque anni da quel tragico 24 novembre del 2013, una domenica come tante altre interrotta dalla prematura scomparsa di Matteo Roghi per un improvviso malore durante una partita di calcio. Matteo coltivava il sogno di diventare un famoso calciatore e  l’eco che ha avuto la sua vicenda lo ha reso tale agli occhi del mondo.

Sembra ieri l’ultimo compito del sabato

Sembra ieri l’ultimo sorriso ai genitori

Sembra ieri l’ultima battuta ai compagni

Sembra ieri l’ultimo tiro al pallone

Sembra ieri l’ultimo sguardo verso il cielo

Sembra ieri l’ultimo battito del cuore

Sembra ieri….ma è solo un’illusione

Sembra ieri…..ma è solo un ricordo sbiadito

Sembra ieri…..ma è solo un eterno dolore

Sembra ieri….ma è solo una tremenda tortura

Sembra ieri…..ma è solo un profondo vuoto

Sembra ieri…..ma è solo nostalgia

Sembra ieri…….ma è oggi che Matteo è ancora vivo nei cuori di tutti coloro

che lo hanno conosciuto e amato con i suoi pregi e difetti.

Sembra ieri….ma è oggi che l’amore per la vita ci invita a comprendere il dolore

 anche quando tutto sembra finito.

Ciao Matteo