Cultura

Pierino e il lupo, anzi no: la plastica! In scena la musica riciclata dell’Omnicomprensivo Marcelli

Festa di fine anno con protagonista il futuro della vivibilità sul nostro pianeta per gli studenti della classe 4 della Scuola Primaria “G. Galilei” di Foiano della Chiana, giovedì 6 giugno con inizio alle ore 17:30. Un pianeta dalle sorti incerte, a causa dell’attuale abuso del modello comportamentale semplicistico e spregiudicato legato all’usa e getta, a cui tenderanno le braccia proprio gli studenti dell’Omnicomprensivo “G. Marcelli” con gli strumenti dell’impegno personale, della musica e della creatività.

Eroe del momento il solito Pierino, non quello delle barzellette ma il più famoso Pierino della favola di Sergej Prokof’ev “Pierino e il lupo”, attualizzando involontariamente l’eco narrativo di una giovane eroina di questi giorni, la sedicenne svedese Greta Thunberg. La favola in musica del compositore russo, tra le più note a livello colto e scolastico, è stata infatti riscritta in ambito laboratoriale dando corpo e sonorità ad un ambiente in cui al lupo, quale elemento pericoloso, si è sostituita la pervasività della plastica. Un progetto prezioso per la classe, per la sua valenza etica e sociale, oltreché didattica, portato in scena con la conduzione di Gianni Micheli, l’impegno di Officine della Cultura associato a quello dell’Istituto Omnicomprensivo e la collaborazione del Comitato Soci Coop Foiano della Chiana di Coop Centro Italia, da anni impegnato nella promozione e nella valorizzazione di comportamenti ecocompatibili e, in ambito scolastico, nella risposta ad un paio di semplici domande: si può fare musica narrando i problemi ambientali? Si può fare musica costruendo i propri strumenti musicali attraverso l’arte del “non spreco” e del riciclo?

La plastica, una tra le invenzioni più stupefacenti dell’umanità, che ha rivoluzionato in un comodo “benessere” il XX secolo dell’Occidente ma che si sta apprestando a trasformare – irreversibilmente? – in “malessere” il vivere delle generazioni attuali e soprattutto future, sarà dunque messa sotto esame dai propositi di Pierino, insieme ai nostri comportamenti. Sapremo seguirne le orme tutti insieme? Alla piazza della Scuola Primaria di Foiano della Chiana spetterà la difficile risposta.