Alternanza Scuola-Lavoro

alternanzsa

Quando il Professionale di Foiano ripartì nel 2012 la possibilità di far effettuare ai pochi studenti rimasti nella scuola (una ventina) lo stage in azienda fu la prima attività che prese corpo. Sapevamo che quello era ciò su cui dovevamo puntare e così facemmo.

Le tante aziende attive nel nostro territorio allora come oggi sono realtà industriali, artigianali, commerciali piccole ma vitali, che hanno bisogno di manodopera qualificata e di giovani che abbiano voglia di fare.

L’attività di stage pensata allora dalla scuola (ancor oggi in essere) si struttura in periodi di 3/4 settimane durante le quali lo studente partecipa alle attività dell’azienda durante la giornata lavorativa. In questo periodo è  assente da scuola, ma la sua presenza in azienda è considerata come parte integrante, anzi fondamentale della sua formazione. Riceve alla fine dello stage una valutazione dall’azienda e viene poi valutato anche dalla scuola.

Questo avviene due volte l’anno a partire dal 16 ° anno di età.

Io credo che questa attività abbia giovato alla rinascita della scuola professionale ed abbia contribuito ad ottenere in pochi anni quel successo e quei risultati che abbiamo raggiunto.

Lo stage porta il ragazzo ad incontrare direttamente il mondo del lavoro che è diverso dalla scuola, anche se non opposto ad essa. Lo mette a contatto con un mondo non di ragazzi (come la scuola) ma di adulti, in un ambiente con regole precise ed obbiettivi da realizzare.

I motivi di crescita sono davvero innumerevoli ed abbiamo avuto modo di constatare in questi anni che i nostri studenti tornano spesso dallo stage cambiati, più maturi, più attenti, più consapevoli dell’opportunità e delle difficoltà che si parano loro davanti.

Oggi il professionale ha più di duecento studenti. Abbiamo creato nuove possibilità per lo svolgimento dello stage (quale quella di effettuare lo stage solo nel pomeriggio ma per periodi più lunghi) e lavoriamo con un numero di aziende quantitativamente e qualitativamente enormemente incrementato.

Alle piccole aziende a cui mandavamo i nostri primi studenti, si sono aggiunte nel tempo realtà industriali di medie e grandi dimensioni che ricercano figure e profili lavorativi anche molto qualificati con competenze in discipline che attualmente solo noi possiamo fornire.

Oltre allo stage infatti la scuola si è impegnata profondamente nel promuovere al suo interno una didattica non per contenuti, ma per competenze, puntando sempre più non sul semplice sapere, ma sul saper fare.

Disegno tridimensionale computerizzato, CAD-CAM,  CNC,  stampa tridimensionale di oggetti in plastica, introduzione alla saldatura

job education

(per l’indirizzo meccanici), software di gestione, grafica, gestione magazzino (per l’indirizzo commerciale).

Non solo:

agli studenti più meritevoli di entrambi gli indirizzi (Manutenzione e Assistenza Tecnica e Servizi Commerciali) è stata data la possibilità di fare un periodo di alternanza scuola/lavoro all’estero con il progetto ERASMUS +, il principale programma europeo di formazione delle nuove generazioni.

Questo progetto porta i ragazzi a ‘lavorare’ un mese in un’azienda europea, dove vivranno insieme ad altri studenti di altre scuole di tutta Europa.

In questi anni inoltre alcune aziende hanno istituito delle borse di studio, erogate tramite la scuola, per premiare gli studenti che si siano distinti nello stage.

Come detto lo stage va dal 16° anno di età fino all’ultimo anno di studi, anche se gli studenti del 5° anno effettuano  solo un piccolo periodo per dar loro la possibilità di preparare con cura l’esame di maturità.

In generale gli studenti del professionale svolgono nei cinque anni almeno 600 ore di stage e l’obbiettivo della scuola è arrivare nei prossimi anni a quota MILLE.

A partire da quest’anno scolastico alla scuola è stato accorpato anche l’Istituto Tecnico Economico (ex ragioneria). Anche nell’istituto tecnico verranno organizzati periodi di stage (400 ore in cinque anni), in aziende appropriate per il profilo formativo e le competenze specifiche dei nostri studenti.

Prima di effettuare lo stage gli studenti vengono adeguatamente preparati per quanto riguarda la sicurezza sul lavoro, le norme igieniche e il primo soccorso. Ogni studente sul luogo di lavoro è assicurato presso l’INAIL.

Tutti gli studenti sono costantemente monitorati da due tutor: uno scolastico ed uno dentro l’azienda ospitante.

Questa non è la scuola di domani. Ma quella di oggi. Questa è la nostra scuola!

 

Il responsabile per l’alternanza della scuola

Prof. Ing. Mauro Colucci

lavoro