Comunicazioni

1, 2, 3, coding, si parte!

Finalmente ha avuto inizio il progetto di avvio al coding, finanziato da fondi europei PON.
Il progetto è un laboratorio a tutti gli effetti in cui le insegnanti propongono attività unplugged, al computer, con i robot, e dove l’aspetto motivazionale diventa il motore per imparare ad imparare.
I bambini sperimentano cosa significa programmare, costruiscono i primi algoritmi, muovono e programmano robot.
L’obiettivo è quello di realizzare un percorso di apprendimento in cui gli allievi siano messi in condizione di creare e sentirsi consapevolmente competenti sostenendo il proprio pensiero creativo e divergente.
Questa in fondo è l’essenza del pensiero computazionale: creare e pensare in modo alternativo.
L’errore per esempio in questa prospettiva non è più una mancanza ma diventa un’occasione per trovare strade nuove, così come il debugging la possibilità di scoprire soluzioni alternative evitando la frustrazione che spesso connota lo sbagliare.
E infine aggiungete l’ingrediente migliore di tutti: quaranta occhietti luminosi e sorridenti che rendono entusiasmante qualsiasi attività, qualsiasi algoritmo!
BUON CODING a tutti!
Siamo partiti. E ora chi potrà mai fermarci?

Rispondi